Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Vai su di un livello
Oggetto archeologico

Stele di Djay


Stele di Djay

La piccola stele, centinata nella parte alta, non presenta scene figurate e la superficie è interamente ricoperta da un’iscrizione disposta su 10 righe. I segni geroglifici, incisi in modo  approssimativo e in alcuni punti molto stilizzati, riportano una formula d’offerta:
“1- Un’offerta che il re fa 2 - affinché Osiride, Signore degli Occidentali, 3 - dio grande, signore di Abido, conceda 4 - un’offerta consistente in pane e birra per il ka di Djay, figlio di Titi,  5 - [per il ka di] Ibi, [figlio] di Iyt- 6 - enheb, di Inef- 7 - seneb, figlio di Meret, [per il ka] di Titi 8 - figlia di Sathkhonsu, di Meru 9 - figlio di Ay, 10 - di Iytenheb, figlia di Peti”.

La stele riporta le offerte per alcuni personaggi, i cui nomi sono seguiti dal matronimico e probabilmente la stele era dedicata a un intero nucleo familiare. (FS)

Ulteriori informazioni
Identificazione
  Numero*: E 0.9.40421
Oggetto
  Definizione: Stele funeraria
  Classe e produzione: Arredi funerari
  Titolo/soggetto:

Stele di Djai

Cronologia
  Datazione generica: XII-XIII dinastia
Dati tecnici
  Materia: Calcare
  Altezza: 15,2
  Larghezza: 9,5
  Varie: Stato di conservazione discreto, presenta qualche scheggiatura
Bibliografia
  Bibliografia:

1979, Lise G., “Musei e Gallerie di Milano. Museo Archeologico: raccolta egizia”, Milano,p.25 (cat.), tav. 73
1999, Tiradritti F. in AA.VV. “Lingue e scritture nell’Antico Egitto. Sesh” (catalogo della mostra), Milano, p. 99

Navigazione
« ottobre 2020 »
ottobre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031