Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Vai su di un livello
Oggetto archeologico

Testa di Seti I


Testa di Seti I

La testa era parte di una grande scultura che raffigurava Seti I assiso sul trono; il sovrano è raffigurato con la corona kheperesh,  caratterizzata da piccoli cerchi a rilievo, che riproducono le borchie dorate del copricapo reale. La corona reca sulla fronte l’ ureo, in parte mancante, che si erge tra grandi spire circolari. La statua era dotata di un pilastro dorsale, di cui si conserva la parte terminale. Il volto è  realizzato con grande cura e caratterizzato da sopracciglia in leggero rilievo, naso regolare, occhi piccoli e labbra leggermente sollevate alle estremità.
In uno studio recente della dott.ssa Capriotti Vittozzi si propone una provenienza dal castello medioevale Savelli di Borghetto vicino a Grottaferrata e una pertinenza con il frammento inferiore di statua di Seti I, oggi conservato nel Museo dell’Abbazia di San Nilo a Grottaferrata. Sarebbero compatibili infatti il materiale, le misure e la storia di acquisizione. Entrambi i frammenti erano stati usati come materiale da costruzione. Inoltre la studiosa propone una precedente presenza nella villa romana attribuibile  a L.Funisulanis Vettonianus, della corte di Domiziano, noto per la sua inclinazione alla cultura egizia. (MPB)

Ulteriori informazioni
Identificazione
  Numero*: inv. 21
Precedenti localizzazioni
  Provenienza: Sconosciuta, ma in uno studio recente della dott.ssa Capriotti Vittozzi si propone una provenienza dal castello medioevale Savelli di Borghetto vicino a Grottaferrata
Oggetto
  Definizione: Statua/ testa
  Classe e produzione: Scultura
  Titolo/soggetto:

Testa di Seti I

Cronologia
  Datazione generica: XIX dinastia
Dati tecnici
  Materia: Diorite
  Altezza: 35
  Varie: Stato di conservazione: frammentario. Conservata fino all’altezza del collo; priva di naso, scalfitture nella parte sinistra.
Bibliografia
  Bibliografia:

1996, Sist L.,  “Museo Barracco. Arte Egizia” Quaderno - 3, Roma, pp. 58-59
2010, Capriotti Vittozzi G., “Sethi I da Grottaferrata al Museo Barracco” in Cima M., “Giovanni Barracco patriota e collezionista” (catalogo della mostra), pp.41-45

« dicembre 2020 »
dicembre
lumamegivesado
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031