Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Home Schede reperti Museo di Parma Schede Parma Rilievo parietale dalla tomba di Imeneminet
Vai su di un livello
Oggetto archeologico

Rilievo parietale dalla tomba di Imeneminet


Rilievo parietale dalla tomba di Imeneminet, scriba reale

Questo bellissimo frammento parietale proviene da un ambiente principale della tomba di un alto dignitario, vissuto durante la XVIII dinastia; i suoi titoli sono tutti presenti in questo “quadro” tagliato su base estetica e senza conoscere i geroglifici, infatti manca il suo nome amputato dal taglio. L’attribuzione a Imneminet si deve al confronto con altri “tagli” presenti in collezioni europee e in particolare con due conservati nella Gliptoteca Ny Carlsberg di Copenhagen, molto vicini a quello di Parma, sicuramente realizzati dalla stessa mano.
Colpisce molto l’eleganza del bassorilievo: il dignitario è raffigurato di profilo, il viso è evidenziato dalla colorazione rosso mattone,  il mento è adorno di un piccolo pizzetto, indossa una ricca parrucca nera di treccine che a due a due sono riunite sul fondo da una piccola spirale a rifinire  la curatissima acconciatura. Indossa inoltre una pesante collana del tipo “oro al valore”, ovvero dischi d’oro che venivano conferiti dal faraone ai funzionari più meritevoli, che in questo caso presenta quattro giri di questi dischi d’oro. La veste si caratterizza per le ampie maniche plissettate e nella mano sinistra tiene una piuma di struzzo simbolo del suo ruolo di “porta ventaglio alla destra del faraone”, carica istituita da Amenofi III, re per il quale Imeneminet esercitò  le sue funzioni, benché qualche studioso abbia avanzato altre ipotesi. Si riporta di seguito la traduzione, fatta da Botti, degli eleganti geroglifici che coprono il resto della superficie del frammento: “Il re concede il favore. Harakhtj, Atum, signore delle Due Terre, l’eliopolitano, il bello di volto (Ptah), che ha cura della terra, concedano essi prosperità, salute nella durata della vita, sepoltura bella del Signore della Verità, per il ka de nobile principe, che muore il passo, tranquillo nel portamento, scriba vero del Sovrano, amato da lui, il prediletto, che si comporta secondo il desiderio del Sovrano, il preposto alle cariche del Signore dell’Alto e Basso Egitto, il preposto ai lavori nel tempio di Ra, colui che dirige le feste degli Dei, tutti, lo scriba del Re, lo scriba dei beni, il generale in capo dell’esercito del Signore delle Due Terre, l’araldo principale del Re, il capo degli arcieri, il maggiordomo nel tempio di Menkheperra, dotato di vita”

Ulteriori informazioni
Identificazione
  Numero*: E 108
Precedenti localizzazioni
  Provenienza: Acquisto di Francesco Castiglioni nel 1830
Reperimento
  Reperimento:

Saqqara

Oggetto
  Definizione: Rilievo
  Classe e produzione: rilievo parietale
  Titolo/soggetto:

Rilievo parietale dalla tomba di Imeneminet, scriba reale

Cronologia
  Datazione generica: XVIII din.
Dati tecnici
  Materia: Calcare
  Altezza: 53
  Larghezza: 80
  Varie: Calcare dipinto
Bibliografia
  Bibliografia:

1961, Curto S., “L’Egitto antico nelle collezioni dell’Italia settentrionale”, Bologna, p. 74, scheda 29, tav.19
1963, Botti G., “Un nuovo rilievo parietale dalla tomba del dignitario  Imn-m-in.t nel Museo di Antichità di Parma”, in ZÄS 90 (1963), pp.10-13, tavv. I-III
1964, Botti G., “I cimeli egizi del Museo di Antichità di Parma”, in Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombara”, vol. IX, Firenze, pp. 59 – 63, (cat. 108),  tav. XV

« ottobre 2020 »
ottobre
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031